Tutti gli articoli relativi a
Mc 9,14-29


Mc 9,14-29

Festa di nozze 

Venerdì dopo le Ceneri Is 58,1-9 Sal 50 Mc 9,14-15 Nell’ambiente ebraico, di solito, il precetto del digiuno veniva praticato in preparazione ad una festa religiosa per dimostrare a Dio la propria fedeltà alle Sue promesse. Ma con la venuta di Gesù le promesse sono compiute! Per questo, alla domanda dell’obbligo del digiuno, Gesù li invita ad andare oltre, a vedere quale è il vero scopo di questo precetto. In… Continua

Mc 9,14-29

Credo, aiuta la mia incredulità

Credo, aiuta la mia incredulità

Lunedì VII Settimana del Tempo ordinario Gc 3,13-18      Sal 18      Mc 9,14-29 Gesù ci insegna che solo la preghiera riesce a liberare dal male. La preghiera non è tuttavia un insieme di parole da dire. È piuttosto aprire il cuore e stare alla presenza di Dio in umiltà, chiedendo a Lui senza pretese ciò di cui davvero abbiamo bisogno. Pregare è rivolgersi a Dio con la stessa fiducia con… Continua

Mc 9,14-29

Fede, umiltà e preghiera

Fede, umiltà e preghiera

Lunedì VII Settimana del Tempo Ordinario Sir 1,1-10        Sal 93             Mc 9,14-29 Disceso dal monte della Trasfigurazione, Gesù si imbatte nell’incredulità dei discepoli e della folla lì presente. Un uomo è venuto a chiedere la guarigione del figlio ma i discepoli non sono riusciti a far nulla. Il problema, dice Gesù, è l’incredulità e il bisogno di preghiera. Nel dialogo con Gesù, il padre che all’inizio aveva chiesto la guarigione… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio