Mt 23,1-12

Tutti fratelli

Martedì II Settimana di Quaresima Is 1,10.16-20   Sal 49   Mt 23,1-12 San Gabriele dell’Addolorata, religioso Dio sceglie di salvarci attraverso il bene che reciprocamente ci offriamo. Possiamo sperimentarlo guardando le nostre storie: quante persone possiamo ringraziare per averci mostrato la vita buona del Vangelo! Ecco allora la vocazione di ciascuno: essere servi autentici e umili dell’amore del Signore. C’è tuttavia un possibile rischio: che diciamo e non facciamo,… Continua

Lc 6,36-38

Perdonare e dare

Lunedì II Settimana di Quaresima Dn 9,4b-10 Sal 79 Lc 6,36-38 Perdonare è continuare a vedere l’altro come un fratello e riprendere la relazione sempre da lì, proprio come il Padre che ci guarda sempre come figli. Possiamo perdonare non perché siamo capaci ma in forza dell’amore che riceviamo. Così, solo nella misura in cui riconosciamo che anche noi siamo sempre bisognosi di perdono, possiamo usare misericordia con l’altro. E… Continua

Mt 5,43-48

Amare è una scelta

Amare è una scelta

Sabato I Settimana di Quaresima Dt 26,16-19   Sal 118   Mt 5,43-48 Gesù invita i discepoli ad amare il prossimo, discostandosi dalla mentalità del tempo. Per gli ebrei solo i connazionali rientravano in questa categoria, ma il Signore ci inserisce sia lo straniero che il nemico. Le parole di Gesù, allora, sono davvero rivoluzionarie! L’amore riguarda tutti, nessuno escluso, e così come il Signore non fa differenze, anche a noi viene… Continua

Mt 5,20-26

Attenzione!

Attenzione!

Venerdì, I Settimana di Quaresima Ez 18,21-28    Sal 129   Mt 5,20-26 Gesù ci dice: fate attenzione a questo nuovo modo in cui intendo il comandamento di non uccidere. Riguarda come viviamo le relazioni umane, come trattiamo gli altri nella loro dimensione più profonda e personale. Il rapporto con i fratelli ha una tale serietà da decidere del proprio destino definitivo davanti a Dio. Nel Vangelo c’è un crescendo di questo… Continua

Mt 16,13-19

Piccolo e beato

Piccolo e beato

Giovedì, I Settimana di Quaresima 1Pt 5,1-4    Sal 22   Mt 16,13-19 Cattedra di San Pietro Apostolo, Festa La beatitudine di Pietro sta nell’essere destinatario della rivelazione del Padre: gli è dato di comprendere l’identità profonda di Gesù, che è Messia e Figlio di Dio. Pietro è un piccolo del Vangelo: il Padre rivela a Lui il mistero del Regno dei cieli. Ma non solo, a Lui ne vengono date le… Continua

Lc 11,29-32

Cominciamo fratelli!

Cominciamo fratelli!

Mercoledì I Settimana di Quaresima Gio 3,1-10   Sal 50   Lc 11,29-32 La regina di Saba ascolta la sapienza del re Salomone: la sua vita, insieme alle sorti del suo popolo, cambia radicalmente. Anche i niniviti, dall’incontro con Giona, credono a Dio e, con prontezza, cambiano vita. Gli esempi che Gesù prende dalla storia di Israele ci ricordano che la gioia della salvezza si manifesta nei cambiamenti decisivi. A volte, forse, nei tempi… Continua

Mt 6,7-15

Quali parole?

Quali parole?

Martedì I Settimana di Quaresima Is 55,10-11   Sal 33   Mt 6,7-15 Ecco le 7 domande del “Padre nostro”: 3 hanno al centro il “Tu” del Padre, 4 il “noi” delle nostre necessità. Le parole di Dio sono Spirito e vita, perché lui è amante di ciò che è autentico. Oggi, in particolare, pensiamo a come il “pane quotidiano” della Parola incida fortemente sulle nostre parole. Spesso nelle nostre giornate ce… Continua

Mt 25,31-46

Questo sono Io

Lunedì I Settimana di Quaresima Lv 19,1-2.11-28 Sal 18 Mt 25,31-46 “L’avete fatto a me”. Questa Parola ci rivela una delle espressioni della gratuità e dell’umiltà dell’amore di Dio per noi. Gesù non lega l’appartenenza al Regno alla sua conoscenza perché chiunque si impegnerà concretamente ad amare l’uomo nelle sue piccolezze, nelle sue fragilità, sarà “benedetto dal Signore“. L’incontro con l’altro, in particolare con chi ci mostra la sua povertà… Continua

Lc 5,27-32

Saziare per essere saziati

Saziare per essere saziati

Sabato dopo le ceneri Is 58,9-14   Sal 85   Lc 5,27-32 Come conseguenza della chiamata di Gesù, Levi prepara un grande banchetto nella sua casa. È il suo modo per esprime la gratitudine per il gesto di amore ricevuto. Sì, perché chiamandolo a sè gli fa capire che, anche se l’intera società lo esclude, il Signore lo accoglie, rivelandogli la sua vocazione: quella di essere figlio amato di Dio. Levi, così,… Continua

Mc 7,31-37

Fare scorta della gioia

Fare scorta della gioia

Venerdì dopo le Ceneri Is 58,1-9   Sal 80   Mc 7,31-37 I discepoli di Gesù non possono digiunare per la gioia che li abita: hanno incontrato il Messia, il motivo della loro fede, della loro speranza e carità. Nella relazione con Lui siamo perennemente invitati a nozze! Ma allo stesso tempo Gesù ci mette in guardia: questa gioia non è per sempre, perché “verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto,… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio