Tutti gli articoli relativi a
Mt 21,33-43.45


Mt 21,33-43.45

Più del sacrificio

Più del sacrificio

Venerdì III Settimana del Tempo di Quaresima Os 14,2-10    Sal 104   Mt 21,33-43 Uno scriba, che ha appena ascoltato la discussione di Gesù con i sadducei a proposito della resurrezione dei morti e ha apprezzato la sua sapienza, si avvicina a lui per chiedergli: “Qual è il primo di tutti i comandamenti?”. Questa domanda nasce da un’esigenza assai diffusa nell’ambiente religioso del tempo di Gesù: operare una sintesi dei… Continua

Mt 21,33-43.45

Orsù, amiamo!

Orsù, amiamo!

Venerdì II Settimana di Quaresima Gen 37,3-4.12-13.17-28    Sal 104   Mt 21,33-43.45 La vigna è la coltivazione per eccellenza che comporta anni di lavoro, richiede cura e amore, esige un rapporto stabile e pieno di attenzione da parte del vignaiolo. È una coltivazione che occupa il terreno per generazioni, terreno destinato solo ad essa. La vigna ha anche un torchio per poterci lavorare e una torre per poterla difendere. In questa… Continua

Mt 21,33-43.45

Una vigna per vivere

Una vigna per vivere

Venerdì II Settimana di Quaresima Gn 37,3-4.12-13.17-28   Sal 104            Mt 21,33-43.45 Il buon Dio piantò una vigna nel giardino e la circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. Tutto è preparato per la vicenda umana, tutto è pronto perché la vigna sia il luogo in cui si possa vivere! La vigna è figura della benedizione di Dio, è una benedizione che non… Continua

Mt 21,33-43.45

Ostinata pazienza

Ostinata pazienza

Venerdì II Settimana di Quaresima Gen 37,3-4.12-13.17-28   Sal 104   Mt 21,33-43.45 Il padrone e i contadini sono gli unici personaggi della parabola che agiscono e parlano. Dei servi e del figlio si narra la sorte che subiscono, ma di loro non viene riportato né un gesto né una parola. La storia infatti si svolge tra il padrone e i contadini. Il padrone ha la parola per primo e per ultimo: sua è l’iniziativa… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio