Tutti gli articoli relativi a
Lc 1,26-38


Lc 1,26-38

La favorita di Dio

La favorita di Dio

Giovedì V Settimana di Quaresima Is 7,10-14; 8,10    Sal 39   Eb 10,4-10   Lc 1,26-38 Annunciazione del Signore, solennità L’angelo saluta Maria come la piena di grazia, come la favorita da Dio: il favore di Dio è con te. Maria, riceve il saluto riservato ai grandi uomini della storia ebraica, a persone con una missione importante nel Piano di Dio per l’umanità, come Mosè, Geremia, Gedeone. L’annuncio che l’angelo le fa,… Continua

Lc 1,26-38

Quarta domenica del Tempo di Avvento – Commento al vangelo a cura di Padre Fabio Scarsato

Quarta domenica del Tempo di Avvento – Commento al vangelo a cura di Padre Fabio Scarsato

“… il poco più che nulla su cui e con cui Dio compie le sue meraviglie, porta avanti il suo progetto d’amore”. Commento al Vangelo della quarta domenica di Avvento a cura di Padre Fabio Scarsato, direttore editoriale del Messaggero di sant’Antonio.

Lc 1,26-38

Domenica 20 dicembre 2020, IV AVVENTO

Domenica 20 dicembre 2020, IV AVVENTO

Dal Vangelo Luca 1, 26-38 In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come… Continua

Lc 1,26-38

gomitolo dipanato

gomitolo dipanato

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non… Continua

Lc 1,26-38

Servire è gioire

Martedì II Settimana di Avvento Gen 3,9-15.20   Sal 97   Ef 1,3-6.11-12   Lc 1,26-38 Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, solennità “Non temere, avrai gioia ed esultanza” (Lc 1,14) aveva annunciato l’angelo a Zaccaria, intimorito dalla sua presenza. Un annuncio che ripete a Maria: “non temere, hai trovato grazia presso Dio” (Lc 1,30). Il vangelo di san Luca inizia con questo invito ad aprirsi alla gioia, all’esultanza. Se questa è la promessa certa di… Continua

Lc 1,26-38

Il Signore è con te

Il Signore è con te

Mercoledì IV Settimana di Quaresima Is 7,10-14;8,10c    Sal 39   Eb 10,4-10   Lc 1,26-38 Annunciazione del Signore, Solennità Nell’Antico Testamento, dire che Dio è con qualcuno, vuol dire assicurarlo del Suo sguardo di amore e di fiducia. È un’espressione che spesso accompagna una vocazione e una missione particolare. Dio sembra così preparare la creatura ad essere saldo nel cammino che intraprende, che è sempre per il bene di altri. Per esempio,… Continua

Lc 1,26-38

La pace della volontà di Dio

La pace della volontà di Dio

Venerdì, feria propria del 20 dicembre Is 7, 10-14              Sal 23             Lc 1, 26-38 Gesù, è il segno dell’Amore del Padre che si concretizza nel grembo di Maria. Maria sostituisce il Santuario, e da lì in poi l’Altissimo dimorerà in mezzo a noi. Maria, donna piena della Grazia di Dio, si ferma davanti alla visita dell’angelo che le annuncia la divina maternità ed entra in dialogo con lui. Poi ascolta,… Continua

Lc 1,26-38

Lunedì 9 dicembre 2019, IMMACOLATA CONCEZIONE B.V. MARIA

Lunedì 9 dicembre 2019, IMMACOLATA CONCEZIONE B.V. MARIA

Dal Vangelo Luca 1,26-38 In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo…. Continua

Lc 1,26-38

Una parola per te

Una parola per te

Lunedì III Settimana di Quaresima Is 7,10-14; 8,10      Sal 39      Eb 10,4-10      Lc 1,26-38 Annunciazione del Signore Quando si pensa al progetto di Dio per l’uomo, alla vocazione, può capitare di immaginare una sorta di “progetto”, come un architetto che abbia già tracciato ogni linea. La storia di Maria ci insegna che ogni vocazione è innanzi tutto un “trovare grazia presso Dio”, un essere fatti degni di ascoltare la Sua… Continua

Lc 1,26-38

Ci sono

Ci sono

Giovedì, feria propria del 20 dicembre Is 7,10-14        Sal 23              Lc 1,26-38 “Ecco la serva del Signore…”. Risposta semplice, essenziale, vocazionale. Maria riconosce qual è la missione ricevuta dal suo Dio! È la risposta all’annuncio dell’Angelo, ma anche il frutto dell’invito iniziale: “Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te!” Sì, rallegrati Maria perché il Signore ti ha amata, e così hai capito e accolto la tua vocazione, hai trovato… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio