Tutti gli articoli relativi a
Mc 4,26-34


Mc 4,26-34

Tu semina

Venerdì III Settimana del Tempo ordinario 2Sam 11,14.5-10.13-17 Sal 50 Mc 4,26-34 San Giovanni Bosco sacerdote, memoria È importante agire con tutta la buona volontà, come se tutto dipendesse da noi e pregare sapendo che tutto dipende da Dio, come ci dice Sant’Ignazio di Loyola. Il seme piantato nella terra cresce comunque e la nostra persona deve essere pronta ad accompagnare questa crescita, a curare e a custodire i frutti…. Continua

Mc 4,26-34

Semina e meravigliati

Semina e meravigliati

Venerdì III Settimana del Tempo Ordinario Eb 10,32-39        Sal 36      Mc 4,26-34 Il Regno di Dio è definito come piccola realtà che ha in sé una potenza misteriosa, silenziosa, irresistibile ed efficace. Nel Regno di Dio la persona ha il grande compito di seminare, di mettere nel terreno tutta la potenzialità che poi il Signore farà crescere. Siamo chiamati a gettare nel terreno quello che rimane dal raccolto precedente, ciò… Continua

Mc 4,26-34

non il come ma il perché

non il come ma il perché

In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio