Tutti gli articoli relativi a
Lc 1,26-38


Lc 1,26-38

Una parola per te

Una parola per te

Lunedì III Settimana di Quaresima Is 7,10-14; 8,10      Sal 39      Eb 10,4-10      Lc 1,26-38 Annunciazione del Signore Quando si pensa al progetto di Dio per l’uomo, alla vocazione, può capitare di immaginare una sorta di “progetto”, come un architetto che abbia già tracciato ogni linea. La storia di Maria ci insegna che ogni vocazione è innanzi tutto un “trovare grazia presso Dio”, un essere fatti degni di ascoltare la Sua… Continua

Lc 1,26-38

Ci sono

Ci sono

Giovedì, feria propria del 20 dicembre Is 7,10-14        Sal 23              Lc 1,26-38 “Ecco la serva del Signore…”. Risposta semplice, essenziale, vocazionale. Maria riconosce qual è la missione ricevuta dal suo Dio! È la risposta all’annuncio dell’Angelo, ma anche il frutto dell’invito iniziale: “Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te!” Sì, rallegrati Maria perché il Signore ti ha amata, e così hai capito e accolto la tua vocazione, hai trovato… Continua

Lc 1,26-38

Dal turbamento al “sì”

Dal turbamento al “sì”

Sabato I Settimana di Avvento Gen 3,9-15.20   Sal 97   Ef 1,3-6.11-12   Lc 1,26-38 Immacolata Concezione della Vergine Maria, Solennità Il cuore di Maria Immacolata è il luogo in cui Dio ha trovato totale disponibilità per realizzare il suo progetto d’amore. Grazie al suo “fiat”, Dio entra nella storia e nella vita di ciascuno di noi. L’invito dell’Angelo nella casa di Maria, non arriva come una sorpresa lieta e spensierata; anzi,… Continua

Lc 1,26-38

Nella piccolezza, l’infinito

Nella piccolezza, l’infinito

Lunedì II Settimana di Pasqua Is 7,10-14.8,10    Sal 39    Eb 10,4-10 Annunciazione del Signore, Solennità Dopo i giorni solenni della Pasqua, appare sorprendente il modo sommesso in cui Dio manifesta il mistero della sua Incarnazione: niente eventi eclatanti o grandiosi. Ma una semplice casa di una semplice ragazza dentro un semplice villaggio. Il contenuto dell’annuncio è sconvolgente per le sorti dell’umanità, ha una forza infinita e travolgente, ma lo stile… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio