Tutti gli articoli relativi a
Lc 11,29-32


Lc 11,29-32

L’unico segno

Lunedì  XXVIII Settimana Tempo Ordinario Rm 1,1-7 Sal 97 Lc 11,29-32 Gesù parla di una generazione malvagia. Si aspettavano un Dio forte, che facesse giustizia dei nemici, qualcuno che agisse secondo la loro idea di giustizia, secondo la loro idea di forza,… Può capitare anche a noi di cercare un dio così, a nostra immagine e somiglianza, pronto a giustificare ogni nostro male e a punire tutti gli altri. Se… Continua

Lc 11,29-32

Pretendere segni o diventare segni?

Pretendere segni o diventare segni?

Mercoledì I Settimana Tempo di Quaresima Gn 3,1-10    Sal 50   Lc 11,29-32 Gesù ci mette in guardia dall’arroganza di una generazione che pretende un segno. Sono quelli che, dubitando, pretendono segni grandiosi come condizioni per credere. Forse capita anche a noi di nasconderci dietro il pretesto di un segno che non vediamo, ed evitare così di assumerci le responsabilità di ciò che invece abbiamo già visto. Se infatti accogliamo davvero… Continua

Lc 11,29-32

Molto di più

Molto di più

Lunedì XXVIII Settimana del Tempo Ordinario Gal 4,22-24.26-27.31;5,1   Sal 112   Lc 11,29-32 “Cristo ci ha liberati per la libertà” scrive san Paolo, sottolineando che la salvezza appartiene a chi ha il cuore capace di accoglierla. Non è appartenere a un popolo, a un gruppo, a un cammino che ci salva, ma la docilità all’agire di Dio. Il segno della presenza del Signore è in quel “di più” di vita che… Continua

Lc 11,29-32

Capovolgimenti

Capovolgimenti

Mercoledì I Settimana di Quaresima Gio 3,1-10   Sal 50   Lc 11,29-32 Una regina straniera fa un lungo viaggio dal Sud per incontrare il re Salomone. Lo ascolta e resta ammirata della sua sapienza: «Non me n’era stata riferita neppure una metà!» (cfr. 1Re 10). Anche i niniviti, in un certo senso, si mettono in viaggio. Cambiano vita e aderiscono ad un annuncio di conversione. Rispondono con prontezza … e si convertirono sul… Continua

Lc 11,29-32

Senza pretese

Lunedì XXVIII Settimana del Tempo Ordinario Rm 1,1-7 Sal 97 Lc 11,29-32 Il segno è qualcosa che accade e nel quale poi riconosciamo un senso, un significato. È accompagnato dallo stupore, perché è qualcosa di inatteso che viene a fare luce, a dirci qualcosa in più. Solo chi ha il cuore semplice e umile, capace di fiducia, può vedere un segno. Così ad esempio i pastori che riconobbero il segno… Continua

Lc 11,29-32

L’Amore più grande, che lascia…il segno!

L’Amore più grande, che lascia…il segno!

Mercoledì I Settimana  Tempo di Quaresima Gn 3,1-10    Sal 50   Lc 11,29-32 Gesù rimprovera questa generazione che cerca un segno. Si riferisce all’ostinazione di chi, per credere, vuol vedere segni portentosi, percepibili attraverso i sensi. Quando infatti l’uomo pone condizioni per affermare la propria fede, in fondo afferma i propri segni di potere, menzogna, arroganza. Ma la vera sapienza sta nell’accogliere con gratitudine i segni che già ci sono donati…. Continua

Lc 11,29-32

Chiamati alla conversione

Chiamati alla conversione

Lunedì XXVIII Settimana del Tempo Ordinario Gal 4,22-24.26-27.31;5,1   Sal 112   Lc 11,29-32 Santa Teresa d’Avila, memoria Il segno di Giona, nel Vangelo di Matteo, lega i tre giorni, in cui il profeta rimase nel ventre del pesce, con i tre giorni del Figlio dell’uomo nel grembo della terra. Luca invece fa riferimento alla predicazione di Giona: essa per i Niniviti fu motivo di salvezza. Poiché alle parole di Giona si convertirono, il… Continua

Lc 11,29-32

Il segno dell’umiltà

Mercoledì  I Settimana di Quaresima Gio 3,1-10   Sal 50   Lc 11,29-32 Il segno è qualcosa di “piccolo”, di semplice e immediato, che rimanda a qualcos’altro. I contemporanei di Gesù gli chiedono qualcosa di prodigioso, di eclatante che riveli la sua potenza. È facile vedere in questa richiesta la stessa mentalità del tentatore: “trasformare le pietre in pane”, questo era il genere di segno che si aspettavano le folle. E può… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio