Tutti gli articoli relativi a
Gv 3,7-15


Gv 3,7-15

Lo stile del nostro camminare

Lo stile del nostro camminare

Martedì II Settimana di Pasqua At 4,32-37   Sal 92   Gv 3,7-15 Che bello questo annuncio: è lo Spirito Santo, e solo lui, che permette e dona la verità di noi stessi, la libertà nelle nostre relazioni. Lo ascoltiamo oggi grazie a Nicodemo, un maestro, un’autorità in Israele: vuole conoscere Gesù e si ritrova in un dialogo che lo spiazza, perché si parla di rinascere dall’alto. Come si può? O, forse,… Continua

Gv 3,7-15

Fino a dove vedi?

Fino a dove vedi?

Martedì II Settimana di Pasqua At 4,32-37   Sal 92   Gv 3,7-15 Nicodemo è un uomo onesto, intelligente e colto, conosce bene le Scritture eppure non capisce. Gesù glielo dice con una certa ironia: sei maestro e non capisci cosa voglia dire nascere dall’alto? Proprio per questo forse Nicodemo vuole incontrare Gesù, verità nella notte. E Gesù ci sta. Lui accoglie sempre le domande importanti della nostra vita e ci accompagna. A modo… Continua

Gv 3,7-15

Desiderare lo Spirito

Desiderare lo Spirito

Martedì II Settimana di Pasqua At 4,32-37  Sal 92  Gv 3,7-15 Il Tempo pasquale è quello dell’attesa dello Spirito, dell’ospite desiderato che dovrebbe abitare tutti noi e il mondo, il mondo che Gesù ama con tutte le sue contraddizioni, il suo male, le sue cattiverie, le sue tenebre. Questo mondo lo ama fino a perdere se stesso. Nascere dallo Spirito è avere ciò che avevano preannunziato i Profeti: “vi darò un… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio