Tutti gli articoli relativi a
Mt 9,35-10,1.6-8


Mt 9,35-10,1.6-8

Quale interlocutore?

Sabato I Settimana di Avvento Is 30,19-21.23-26 Sal 146 Mt 9,35 – 10,1.6-8 Il filo che lega insieme le letture di oggi è il grido dell’uomo che si alza verso Dio. Le pecore stanche e sfinite, per cui Gesù sente compassione, non esprimono una vera invocazione. Eppure la sua bontà coglie ugualmente il loro grido d’aiuto. Chi “grida” per l’infermità, la morte, il male, non passa inosservato al suo sguardo…. Continua

Mt 9,35-10,1.6-8

Amati e mandati

Sabato I Settimana di Avvento Is 30,19-21.23-26 Sal 147 Mt 9,35 – 10,1.6-8 Sant’Ambrogio vescovo e dottore della Chiesa, memoria Il Signore corregge e ha compassione, perché il suo desiderio è la salvezza dell’uomo. Così Dio si fa presente con la sua vicinanza, come un maestro che corregge e come un pastore che ha compassione per le pecore sperdute. E anche se la correzione spesso ha un sapore amaro, il… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio