Tutti gli articoli relativi a
Mt 15,21-28


Mt 15,21-28

Domenica 16 agosto 2020, XX TEMPO ORDINARIO

Domenica 16 agosto 2020, XX TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Matteo 15,21-28 In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco, una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché… Continua

Mt 15,21-28

La fiducia è più forte

Mercoledì XVIII Settimana del Tempo Ordinario Ger 31,1-7     Ger 31,10-13   Mt 15,21-28 La zona di Tiro e Sidone si trova fuori dai confini di Israele. Per cui Gesù esce dalla sua terra. Come dal seno del Padre, esce verso i nostri dolori, si avvicina al nostro grido, si lascia muovere e commuovere dalle nostre miserie. Gesù accoglie l’opera che il Padre gli va rivelando pian piano, anche attraverso eventi inaspettati…. Continua

Mt 15,21-28

Sotto alla tavola

Sotto alla tavola

Mercoledì XVIII Settimana del Tempo Ordinario Nm 13,1-3.25-14,1.26-30.34-35  Sal 105   Mt 15,21-28 Gesù, attraverso un discorso inizialmente severo con la donna cananea, arriva ad annunciare che la salvezza è un dono per tutti. Per i giudei questo era assurdo, inaccettabile. Il popolo eletto si riteneva, per diritto, meritevole della salvezza di Dio. Anche noi forse abbiamo l’idea di “meritare” qualcosa, di rivendicare diritti anche verso Dio. Questa madre sofferente invece si pone… Continua

Mt 15,21-28

Risposte e-ducate

Risposte e-ducate

Mercoledì XVIII Settimana del Tempo ordinario Ger 31,1-7    Ger 31, 10-13    Mt 15,21-28 San Domenico Guzman, Memoria È mai possibile che questa volta i discepoli siano più sensibili di Gesù? Perché il Signore mostra una iniziale distanza dal dolore di questa straniera? E perché a volte sembra tardare o negare a noi la sua risposta? Solitamente vorremmo tutto e subito, ma la via di Dio è diversa: Lui ci accompagna… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio