Tutti gli articoli relativi a
Lc 7,11-17


Lc 7,11-17

Chiave per il dolore

Martedì della XXIV Settimana del Tempo ordinario 1Cor 12,12-14.27-31   Sal 99   Lc 7,11-17 San Giuseppe da Copertino, Memoria Nain significa delizioso, piacevole… eppure il racconto inizia narrando la morte di un figlio di madre vedova. Quanto dolore… come può essere “piacevole”? Dobbiamo cogliere la chiave del racconto. Questa sta nell’annotazione dell’evangelista Luca che riferisce l’atteggiamento di Gesù verso la madre: compassione. È il figlio di Dio che si avvicina, si fa prossimo… Continua

Lc 7,11-17

restituzione

restituzione

«In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla. Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei. Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio