Tutti gli articoli relativi a
Lc 13,22-30


Lc 13,22-30

Le ingiustizie del cuore

Le ingiustizie del cuore

Mercoledì XXX Settimana del Tempo Ordinario Rm 8,26-30   Sal 12   Lc 13,22-30 Sono molti quelli che si salvano? Gesù sembra andare oltre la domanda un po’ indiscreta del tale. Forse vuole purificare le sue intenzioni, orientare il suo sguardo su questioni più vere, più urgenti. Capita a volte anche a noi di indugiare, curiosare, preoccuparci inutilmente delle debolezze altrui. Forse per evitare la fatica di guardare le nostre. Gesù, poi, incalza con… Continua

Lc 13,22-30

Signore, aprici!

Signore, aprici!

Mercoledì XXX Settimana del Tempo ordinario Rm 8,26-30     Sal 12    Lc 13,22-30 La salvezza è un dono gratuito, immeritato. Lo riceviamo dalla bontà di Dio, per mezzo del Figlio Gesù che dà la vita per noi. Ma l’orgoglio, di tanto in tanto, ci induce a credere di essere migliori di altri. Di poter meritare, perfino, pretendere questa salvezza… Se pensiamo questo, dice oggi Gesù, la porta del cielo è stretta…. Continua

Lc 13,22-30

ultimi, primi, dentro, fuori

ultimi, primi, dentro, fuori

In quel tempo, Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?». Disse loro: «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno. Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, voi, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: “Signore, aprici!”…. Continua

Lc 13,22-30

Il pegno che impegna!

Mercoledì XXX Settimana del Tempo Ordinario Ef 6,1-9      Sal 144      Lc 13,22-30 La domanda di questo tale sa tanto di curiosità: “…Sono pochi quelli che si salvano?”. Come ogni curiosità, infatti, non serve a nulla, se non a distogliere l’attenzione da sé stessi, per immischiarsi nella vita degli altri. Ma il Maestro Gesù, nella sua bontà, ci riconduce pazientemente dentro il nostro cuore: è unicamente lì che si gioca la… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio