Lc 1,26-38

La nostra storia

Lunedì, feria propria del 20 dicembre
Is 7,10-14 Sal 23 Lc 1,26-38

L’annuncio a Maria arriva nel sesto mese. È il sesto mese da quando è iniziata la gravidanza di Elisabetta. La chiamata di Maria si inserisce nella storia che Dio sta già facendo, nella storia che Dio da sempre fa con l’uomo. Anche le parole dell’angelo lo ricordano: “hai trovato grazia presso Dio” è l’eco di ciò che già era accaduto a Noè che “trovò grazia agli occhi del Signore” (Gn 6,8). L’eccomi di Maria permette a Dio di farsi carne e venire ad abitare in mezzo a noi e vivere dal di dentro questa nostra storia.
L’esperienza di Elisabetta, di Maria,… ci dicono che il Signore desidera abitare la storia di ciascuno di noi. Il Signore viene, si fa presente con i suoi messaggeri e la sua Parola, il Signore stesso “ci da un segno”. E con umiltà aspetta anche il nostro “eccomi”.

“Colui che ci chiama è fedele, egli farà tutto questo” (1Ts 5,24)

Dalla lettera ai Fedeli [FF 181]
L’altissimo Padre celeste, per mezzo del santo suo angelo Gabriele, Annunciò questo Verbo del Padre, così degno, così santo e glorioso, nel grembo della santa e gloriosa Vergine Maria, e dal grembo di lei ricevette la vera carne della nostra umanità e fragilità.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio