Mc 12,28b-34

DOMENICA 31 OTTOBRE 2021 S. QUINTINO

DOMENICA 31 OTTOBRE 2021 S. QUINTINO

Dal Vangelo

In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi». Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici». Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.

Commento biblico

Se scorriamo le pagine della storia biblica ci accorgiamo che l’uomo, il mondo e le regole, evolvono. È il caso della regola d’oro: “amerai il tuo prossimo come te stesso”. All’inizio era la regola di ferro a dominare le relazioni, con la legge del taglione: se mi uccidi un animale, te ne uccido uno; se mi ferisci, ti ferisco. Poi arriva la regola d’argento: non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te. Ed è questa regola che Gesù fa evolvere nella regola d’oro. È la sintesi del Vangelo, Gesù sblocca vite bloccate; conduce l’uomo dai 613 precetti del Talmud babilonese, all’essenziale, all’intenzione più profonda del cuore di Dio, della Sua offerta di vita e di senso per tutta l’umanità.

Commento francescano

C’è un’immagine di Francesco poco nota, quella di un uomo che passeggia tra i boschi e piange dicendo:
“l’amore non è amato”. Siamo abituati a vederlo come Colui che parla con gli animali, il lupo, gli uccelli; come Colui che parla con i ladroni, con il sultano, con i papi. Difficilmente la filmografia su san Francesco ci regala questa scena, preferiscono farcelo vedere giullare che canta, che invita alla gioia, ma il figlio di Pietro di Bernardone e donna Pica è stato soprattutto Colui che ha amato l’Amore con gesti concreti verso ogni uomo. Questo è il mondo che verrà, questo è il mondo che desidera Francesco.

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio