Tutti gli articoli relativi a
Lc 9,57-62


Lc 9,57-62

Liberi e generosi sui passi del Maestro

Liberi e generosi sui passi del Maestro

Mercoledì XXVI Settimana del Tempo Ordinario Gb 9,1-12.14-16   Sal 87   Lc 9,57-62 San Girolamo sacerdote e dottore della Chiesa Gesù cammina per la strada. L’evangelista Luca, pochi versetti prima, ci spiega che proprio qui “prende la ferma decisione di mettersi in cammino per Gerusalemme” (9,51). Il discepolo attinge forza a questa generosità e fermezza del Maestro. Non cerca un nido caldo, né si rifugia nella cerchia ristretta e rassicurante dei… Continua

Lc 9,57-62

Salti….di gioia

Salti….di gioia

Mercoledì XXVI Settimana del Tempo Ordinario Gb 9,1-12.14-16   Sal 87    Lc 9,57-62 Alcune persone manifestano il desiderio di seguire il Signore Gesù. Ma lui vuole che la sequela dei suoi discepoli sia libera, consapevole ed autentica. Per questo ci chiede di fare dei “salti”… apparentemente rischiosi. Il Signore però non ci lascia soli: è accanto a noi e dentro di noi, è lui la nostra forza. Solo così potremmo metterci… Continua

Lc 9,57-62

La sequela

La sequela

Il Vangelo che oggi la liturgia ci propone (Lc 9,57-62) ci dà la possibilità di riflettere sulla sequela. Il primo “tale”, con grande slancio, dice a Gesù che lo seguirà dovunque e la risposta sembra quasi voler spegnere il suo entusiasmo: «Il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». In realtà Gesù desidera sottolineare che chi vuole seguirlo è chiamato a non avere altra sicurezza che Lui, non avere… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio