Tutti gli articoli relativi a
Lc 6,39-42 


Lc 6,39-42 

DOMENICA 27 FEBBRAIO 2022 – S. GABRIELE DELL’ADDOLORATA

DOMENICA 27 FEBBRAIO 2022 – S. GABRIELE DELL’ADDOLORATA

Luca 6,39-45 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: “Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutt’e due in una buca? Il discepolo non è da più del maestro; ma ognuno ben preparato sarà come il suo maestro. Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non t’accorgi della trave che è nel tuo? Come puoi dire al tuo fratello: Permetti… Continua

Lc 6,39-42 

Occhio semplice e buono

Occhio semplice e buono

Venerdì XXIII Settimana del Tempo Ordinario 1Cor 9,16-19.22-27        Sal 83         Lc 6,39-42 Gesù ammonisce severamente coloro che credono di essere superiori ai loro simili. Guidare un altro, essere maestro, sentirsi a posto… tutti atteggiamenti a cui dobbiamo guardare con attenzione. È la presunzione di conoscere e saper condurre gli altri a vie superiori. Molte volte, invece, siamo come ciechi che non sanno dove andare. Non proprio sagge guide… Continua

Lc 6,39-42 

Trave e pagliuzza

Trave e pagliuzza

Venerdì XXIII Settimana del Tempo Ordinario 1Tm 1,1-2.12-14     Sal 15      Lc 6,39-42 San Giovanni Crisostomo, vescovo e dottore, memoria Continuano gli insegnamenti di Gesù sull’amore al prossimo, e ci testimoniano come la misericordia deve essere incarnata, esercitata nella vita concreta. Il Signore ci parla di trave e pagliuzza che entrano nell’occhio, l’organo umano che guarda e giudica ciò che vede. È un occhio comunque disturbato da qualcosa, è l’occhio… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio