Tutti gli articoli relativi a
Lc 24,35-48


Lc 24,35-48

Accompagnati a comprendere

Accompagnati a comprendere

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8    Lc 24,35-48 Tempo pasquale della presenza del Signore risorto. Tempo in cui Gesù fa di tutto per donare pace e per far comprendere il fatto della Risurrezione. La liturgia è maestra nell’accompagnarci, come ha fatto il Signore con gli apostoli. Sembra che il tempo si sia fermato per questi uomini che si scambiano opinioni, ancora attoniti per la mancanza e… Continua

Lc 24,35-48

DOMENICA 18 APRILE 2021 – III DOMENICA DI PASQUA S. GALDINO VESCOVO

DOMENICA 18 APRILE 2021 – III DOMENICA DI PASQUA S. GALDINO VESCOVO

Dal Vangelo In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano [agli Undici e a quelli che erano con loro] ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto [Gesù] nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli… Continua

Lc 24,35-48

Compimento

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8    Lc 24,35-48 “Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture”. È uno degli ultimi gesti compiuti dal Signore risorto, prima della sua Ascensione. È un’apparizione consolatoria? Non sembrerebbe. Il Signore si mostra risorto proprio per far comprendere ciò che è successo. Una sorta di mistagogia: leggere l’evento, l’esperienza ed è una lettura che ha fondamento nelle Scritture ed… Continua

Lc 24,35-48

Apri la mente

Apri la mente

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26   Sal 8   Lc 24,35-48 C’è tanta vita nei vangeli che ci accompagnano in questa Ottava di Pasqua. Ieri i due di Emmaus erano tristi e impauriti, poi l’incontro con Gesù che fa ardere il loro cuore. Tornano contenti a Gerusalemme, raccontano l’accaduto e Gesù si fa di nuovo presente in mezzo a loro. Dubbio, paura, gioia… ancora non capiscono perché dopo il cuore,… Continua

Lc 24,35-48

Parlare di Gesù

Parlare di Gesù

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8     Lc 24,35-48 San Marco evangelista Per gli apostoli, come per noi, la Resurrezione di Gesù, diviene esperienza concreta, tangibile. É esperienza della sua forza che ci fa, prima di tutto, allontanare dal peccato. Lo dice chiaramente la lettura dagli Atti degli Apostoli: “Dio, dopo aver risuscitato il suo servo, l’ha mandato prima di tutto a voi per portarvi la benedizione,… Continua

Lc 24,35-48

tomba, strada, casa, strada…

tomba, strada, casa, strada…

In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano [agli Undici e a quelli che erano con loro] ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto [Gesù] nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro:… Continua

Lc 24,35-48

“Pace a voi”

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At3,11-26     Sal 8    Lc 24,35-48 Il vangelo di oggi ci vuole rassicurare sulla presenza viva e vera di Gesù Risorto. I discepoli sono spaventati nel vederlo, tanto che chiede loro qualcosa da mangiare per dimostrare che non è un fantasma! Egli si mostra ai discepoli perché abbiano consapevolezza di tutto ciò che hanno vissuto e siano testimoni  della sua resurrezione. Egli dona la luce per… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio