Tutti gli articoli relativi a
Lc 24,35-48


Lc 24,35-48

Compimento

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8    Lc 24,35-48 “Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture”. È uno degli ultimi gesti compiuti dal Signore risorto, prima della sua Ascensione. È un’apparizione consolatoria? Non sembrerebbe. Il Signore si mostra risorto proprio per far comprendere ciò che è successo. Una sorta di mistagogia: leggere l’evento, l’esperienza ed è una lettura che ha fondamento nelle Scritture ed… Continua

Lc 24,35-48

Apri la mente

Apri la mente

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26   Sal 8   Lc 24,35-48 C’è tanta vita nei vangeli che ci accompagnano in questa Ottava di Pasqua. Ieri i due di Emmaus erano tristi e impauriti, poi l’incontro con Gesù che fa ardere il loro cuore. Tornano contenti a Gerusalemme, raccontano l’accaduto e Gesù si fa di nuovo presente in mezzo a loro. Dubbio, paura, gioia… ancora non capiscono perché dopo il cuore,… Continua

Lc 24,35-48

Parlare di Gesù

Parlare di Gesù

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8     Lc 24,35-48 San Marco evangelista Per gli apostoli, come per noi, la Resurrezione di Gesù, diviene esperienza concreta, tangibile. É esperienza della sua forza che ci fa, prima di tutto, allontanare dal peccato. Lo dice chiaramente la lettura dagli Atti degli Apostoli: “Dio, dopo aver risuscitato il suo servo, l’ha mandato prima di tutto a voi per portarvi la benedizione,… Continua

Lc 24,35-48

tomba, strada, casa, strada…

tomba, strada, casa, strada…

In quel tempo, [i due discepoli che erano ritornati da Èmmaus] narravano [agli Undici e a quelli che erano con loro] ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto [Gesù] nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse loro:… Continua

Lc 24,35-48

“Pace a voi”

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At3,11-26     Sal 8    Lc 24,35-48 Il vangelo di oggi ci vuole rassicurare sulla presenza viva e vera di Gesù Risorto. I discepoli sono spaventati nel vederlo, tanto che chiede loro qualcosa da mangiare per dimostrare che non è un fantasma! Egli si mostra ai discepoli perché abbiano consapevolezza di tutto ciò che hanno vissuto e siano testimoni  della sua resurrezione. Egli dona la luce per… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio