Tutti gli articoli relativi a
Gv 15,12-17


Gv 15,12-17

Dolce amicizia

Venerdì VI Settimana di Pasqua At 15,22-31    Sal 56 Gv 15,12-17 San Mattia, festa Oggi è la festa di San Mattia. Il suo ruolo è importante nella fondazione della Chiesa perché è stato scelto dal Signore come un membro nella prima comunità cristiana, e perché la sua disponibilità ha permesso di ristabilire il gruppo apostolico. Diventa amico degli apostoli nel nome del Signore e questa amicizia è il segno… Continua

Gv 15,12-17

Comandamento per donare la vita

Venerdì V Settimana di Pasqua At 15,22-31   Sal 56   Gv 15,12-17 Le parole di Gesù preparano i discepoli, e perciò anche noi, a stare nel dono della vita. Proprio perché il suo comandamento è che viviamo amando come Lui ci ama, offre delle indicazioni precise. Dare la vita per i propri amici, chiamati a donarla come regalo prezioso a chi non l’ha, come si fa tra amici. Ma cosa donare?… Continua

Gv 15,12-17

Amore concreto

Venerdì XIX Settimana del Tempo Ordinario Sap 3,1-9     Sal 115   Gv 15,12-17 Massimiliano M. Kolbe sacerdote e martire, memoria Oggi la famiglia francescana celebra San Massimiliano Kolbe, un santo martire del nostro tempo che non si è accontentato di vivere una buona vita religiosa, ma ha scelto di mettersi totalmente a disposizione per la salvezza di un’altra persona durante la II guerra mondiale. Un atto evangelico, di… Continua

Gv 15,12-17

Scelti per amare!

Scelti per amare!

Venerdì V Settimana di Pasqua At 15,22-31     Sal 56      Gv 15,12-17 Beata Vergine Maria Ausiliatrice Che bello sapersi scelti da qualcuno! Oggi il Signore ci dice che ci sceglie e che si fida di noi. Si fida a tal punto che il frutto della nostra vita sia portato a tutti e che divenga testimonianza. Si fida dell’amore che possiamo dare agli altri! Eppure è così difficile amare ed è così… Continua

Gv 15,12-17

Il mio comandamento

Il mio comandamento

Venerdì V Settimana di Pasqua At 15,22-31   Sal 56   Gv 15,12-17 Cristo ha chiamato “amici” i suoi discepoli solo alla fine della sua vita, dopo aver fatto loro conoscere tutto ciò che aveva udito dal Padre, dopo aver rivelato la verità a coloro che egli aveva scelto. Un servo solitamente non conosce i segreti del suo padrone, invece Gesù ci ha fatto entrare nella sua intimità, coinvolge noi dentro la sua stessa… Continua

Gv 15,12-17

10 maggio 2015, sesta domenica di Pasqua, “Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando” (Gv 15,12-14)

10 maggio 2015, sesta domenica di Pasqua, “Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando” (Gv 15,12-14)

Il Padre, Gesù, noi. Il Padre è la fonte dell’amore che in Gesù raggiunge noi, le nostre vite (cf. vangelo di domenica scorsa: innestati in lui come tralci alla vite) e ci rende capaci di amarci gli uni gli altri. Di amare. È quindi divino questo amore se il Padre è la sorgente di quell’amore che ci arriva da Gesù, che ci arriva attraverso la relazione concreta con lui. È… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio