Lc 24,35-48

Compimento

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua At 3,11-26    Sal 8    Lc 24,35-48 “Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture”. È uno degli ultimi gesti compiuti dal Signore risorto, prima della sua Ascensione. È un’apparizione consolatoria? Non sembrerebbe. Il Signore si mostra risorto proprio per far comprendere ciò che è successo. Una sorta di mistagogia: leggere l’evento, l’esperienza ed è una lettura che ha fondamento nelle Scritture ed… Continua

Lc 24,13-35

Tutto quello che era accaduto

Mercoledì fra l’Ottava di Pasqua At 3,1-10   Sal 104   Lc 24,13-35 I due discepoli conversano e discutono”. Non è un confronto pacato, ma una discussione: tutto quello che era accaduto ha certo lasciato nel loro cuore turbamento e inquietudine. Proprio in questo clima il Signore Risorto si fa vicino. Ma gli occhi dei viandanti “erano impediti a riconoscerlo”. Gesù vuole donarci uno sguardo limpido, verso noi stessi, verso gli altri e la… Continua

Mt 28,8-15

La strada della fede

La strada della fede

Lunedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,14.22-33     Sal 15    Mt 28,8-15 La risurrezione di Gesù è un evento che mette in movimento: da un lato le donne che corrono dai discepoli, dall’altro le guardie che vanno dai capi dei sacerdoti. Tutti annunciano quanto è accaduto: la tomba di Gesù è vuota! Un fatto, una verità, difficile da comprendere, che in una direzione o nell’altra, mette in moto anche noi. Possiamo… Continua

DOMENICA 4 APRILE 2021 – PASQUA DI RESURREZIONE S. ISIDORO VESCOVO

DOMENICA 4 APRILE 2021 – PASQUA DI RESURREZIONE S. ISIDORO VESCOVO

Dal Vangelo Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al… Continua

Silenzio che salva

Silenzio che salva

Sabato Santo Il Sabato Santo è il giorno del silenzio di Dio. “Oggi sulla terra c’è grande silenzio e solitudine” dice l’antica omelia del sabato santo, che si recita oggi nell’Ufficio delle letture. “Gesù deposto nel sepolcro – insegna Papa Francesco – condivide con tutta l’umanità il dramma della morte. È un silenzio che parla ed esprime l’amore come solidarietà”. Davvero ci consola questo silenzio, nel quale Dio scende per… Continua

Gv 18,1- 19,42

Il Signore ci lascia fare

Venerdì Santo Is 52,13-53,12    Sal 30   Eb 4,14-16; 5,7-9   Gv 18,1 – 19,42 La liturgia ci raggiunge attraverso la Passione e ci avvolge con la Parola di Dio in questo giorno in cui non si celebra l’Eucaristia. Come il profeta Isaia attira l’attenzione dei cuori attraverso il canto del Servo sofferente, così la Chiesa ci invita a volgere lo sguardo del cuore all’agnello immolato, a Colui che con decisione sale… Continua

Mt 26,14-25

Fermezza dell’amore

Mercoledì della Settimana Santa Is 50,4-9a    Sal 68    Mt 26,14-25 Gesù è tradito, messo nelle mani dei sacerdoti in cambio di pochi soldi. Ma, nel profondo del suo cuore, si è già messo volontariamente nelle mani degli uomini, per amore. Nelle sue ultime ore, vive tanti sentimenti umani: la gioia della comunione, ma poi anche la delusione, la solitudine, la paura. Tuttavia nessuno di questi sentimenti lo “confonde”, come, forse,… Continua

Gv 13,21-33.36-38

Cosa scelgo?

Cosa scelgo?

Martedì della Settimana Santa Is 49,1-6   Sal 70   Gv 13,21-33.36-38 Notte intensa quella vissuta da Gesù con i suoi apostoli. Nella sua grandezza il Signore ha scelto di condividere e lasciare come eredità alla sua comunità, fatta di fedeltà, di perplessità, di rinnegamento e persino di tradimento, il gesto più umile e grande del dono di sé nell’Amore perfetto. Di fronte a questo dono possiamo scegliere: chiuderci, fuggire, rimanere. Giuda… Continua

«Dio mio e mio tutto». Francesco e il senso dell’assoluto

«Dio mio e mio tutto». Francesco e il senso dell’assoluto

Chi è Dio per Francesco d’Assisi? È una domanda cruciale: nella vita di un santo Dio sta al centro di tutto. A Francesco è stata attribuita l’espressione «Dio mio e mio tutto» (in latino: «Deus meus et omnia»), anche se non appare esattamente con questi termini nei suoi Scritti. Riassume però in modo perfetto il senso dell’assoluto tipico di Francesco. Le pagine di questo libro aiutano ad entrare nella profondità… Continua

Gv 12,1-11

Senza misura

Senza misura

Lunedì della Settimana Santa Is 42,1-7      Sal 26     Gv 12,1-11 Riconoscere l’amore con cui siamo amati è il primo passo per imparare ad amare a nostra volta, anche a costo di “sprecare” qualcosa di molto prezioso. Maria di Betania aveva visto suo fratello Lazzaro tornare in vita e uscire dalla tomba dopo quattro giorni che era morto, e anche in questo aveva certamente sperimentato la grandezza dell’amore… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio