Dalla Verna ad Assisi. Con san Francesco dalla festa delle Stimmate al 4 ottobre

Quanti chilometri ci sono tra il monte della Verna e Assisi? Un centinaio sulla carta geografica, percorsi più volte a piedi da san Francesco. Due anni nella biografia del Poverello, dal 1224, con i segni delle stimmate, al 1226, quando muore alla Porziuncola. Diciotto giorni nel calendario, dal 17 settembre, festa delle Stimmate, al 4 ottobre, solennità di san Francesco: un tempo beve, che fa sì che due tra le… Continua

Chiara d’Assisi. Come si diventa cristiani?

Chiara d’Assisi. Come si diventa cristiani?

Chiara d’Assisi è una delle sante più luminose e conosciute della storia. San Francesco la chiama “la cristiana”, il vangelo è la sua forma di vita, gli ostacoli sul cammino sono per lei polvere. E noi ci chiediamo: come ha fatto? Ci sono state delle ombre o dei momenti difficili nella sua vita? Dicono qualcosa i documenti antichi sulla sua evoluzione umana e spirituale? Non solo: se i passaggi difficili… Continua

Faccia a faccia con Dio. Isacco di Ninive, Rabia, Kinga, Francesco d’Assisi

Faccia a faccia con Dio. Isacco di Ninive, Rabia, Kinga, Francesco d’Assisi

Uomini e donne che furono “voce dello Spirito”, pur nella diversità di tradizione religiosa o fede, di epoca o stato di vita. “Mistici” li definiamo, ma nella consapevolezza che lo sono non nella loro stravaganza e irraggiungibilità. Ma nell’aver accolto con gratitudine e impegno il dono di stare “faccia a faccia con Dio” giorno dopo giorno.Isacco il Siro apparteneva alla Chiesa siro-orientale, detta anche “nestoriana”. Rabi’a è una mistica musulmana… Continua

«Dio mio e mio tutto». Francesco e il senso dell’assoluto

«Dio mio e mio tutto». Francesco e il senso dell’assoluto

Chi è Dio per Francesco d’Assisi? È una domanda cruciale: nella vita di un santo Dio sta al centro di tutto. A Francesco è stata attribuita l’espressione «Dio mio e mio tutto» (in latino: «Deus meus et omnia»), anche se non appare esattamente con questi termini nei suoi Scritti. Riassume però in modo perfetto il senso dell’assoluto tipico di Francesco. Le pagine di questo libro aiutano ad entrare nella profondità… Continua

Nella luce della risurrezione. La Pasqua nel pensiero di Antonio di Padova

Nella luce della risurrezione. La Pasqua nel pensiero di Antonio di Padova

Antonio di Padova fu un grande predicatore, ma cosa predicava concretamente? Di cosa parlava? Si potrebbe pensare, a giusta ragione, che egli parlasse soprattutto dei peccati e dei vizi da cui il cristiano deve tenersi lontano. Scorrendo le pagine dei suoi sermoni, si scopre che ciò che palpita nel cuore di Antonio di Padova è la consapevolezza della grande dignità dell’uomo, creato a immagine del Figlio di Dio e destinato… Continua

Laici e francescani. Appunti a partire dalla Regola dell’Ordine Francescano Secolare

Laici e francescani. Appunti a partire dalla Regola dell’Ordine Francescano Secolare

Nel 1982, il papa san Giovanni Paolo II chiedeva ai terziari francescani: «Studiate, amate, vivete la vostra Regola, essa è un autentico tesoro nelle vostre mani e risponde a quanto la Chiesa si attende da voi». Queste pagine sono nate dalla vicinanza a tutte le donne e gli uomini che, volendo vivere la propria vocazione di cristiani laici, hanno scelto di farsi aiutare dall’esperienza evangelica di san Francesco d’Assisi. Oggi… Continua

Le figure femminili nella vita di san Francesco

Le figure femminili nella vita di san Francesco

Il tema del Convegno è stato svolto da P. Canali, ofm (La figura di Maria in san Francesco), M.C. Riva, osc (Francesco e Chiara), M. Bollati (Francesco e donna Jacopa) e da Mons. M. Ballarini (Francesco e Chiara nella letteratura contemporanea. L’approccio a partire da diverse discipline (teologia, storia, letteratura, spiritualità…) permette sguardi diversi e aiuta a cogliere particolari non scontati dell’esperienza del santo di Assisi e delle persone che… Continua

Strada facendo… Di come Antonio si perse e poi si ritrovò

Strada facendo… Di come Antonio si perse e poi si ritrovò

Anno 1221 In un assolato e profumato giorno di fine maggio, nella piana su cui si affaccia Assisi, tra alberi e cespugli, attorno alla chiesetta di Santa Maria degli Angeli, i seguaci di frate Francesco sono raccolti attorno al loro maestro e fratello: il Poverello di Assisi li ha convocati per il Capitolo annuale. Così, almeno, raccontano le cronache antiche. Tra le migliaia di frati lì accalcati, italiani, francesi, inglesi,… Continua

Un semplice pezzetto di corda. Diario di un francescano in Marocco

Un semplice pezzetto di corda. Diario di un francescano in Marocco

«Gesù non ci ha scelti e mandati perché diventassimo i più numerosi! Ci ha chiamati per una missione. Ci ha messo nella società come quella piccola quantità di lievito: il lievito delle beatitudini e dell’amore fraterno. […] La nostra missione non è determinata dal numero o dalla quantità di spazi che si occupano, ma dalla capacità di generare e suscitare cambiamento, stupore e compassione; dal modo in cui viviamo come… Continua

La Teologia mistica di Iacopone da Todi

La Teologia mistica di Iacopone da Todi

La complessa figura di Iacopone da Todi (1230 ca.-1306) rimane ancora non del tutto svelata. In possesso di una tecnica abilissima, Iacopone rifiuta la lirica allora in voga per affermare una sua visione originale. La finezza e la profondità della sua esperienza anche poetica diverranno un punto di riferimento soprattutto per i grandi mistici che non comprendono la fede cristiana come un’evasione dall’urgente bisogno di vivere, ma coinvolgono nell’esperienza mistica… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio