“Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso “– 800 anni del Perdono di Assisi nell’Anno della Misericordia

http://www.bibbiafrancescana.org/wp-content/uploads/2016/10/perdono-dassisi.jpg

Foto © Bibbia Francescana

“Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso “– 800 anni del Perdono di Assisi nell’Anno della Misericordia

Si terrà nel pomeriggio di venerdì 4 novembre il Convegno francescano, promosso dalla Facoltà, sul tema “Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso “– 800 anni del Perdono di Assisi nell’Anno della Misericordia.
Una iniziativa che va a offrire un contributo agli appuntamenti in programma a chiusura dell’Anno della Misericordia, coinciso con l’800° anniversario del Perdono di Assisi.
I lavori saranno aperti, alle ore 15, da fra Raffaele Di Muro (OFMConv), cui seguirà l’intervento di fra Leonhard Lehmann (OFMCapp) su “La misericordia: nell’esperienza e negli Scritti di Francesco di Assisi”.
Alle ore 16 sarà la volta di fra Raniero Cantalamessa (OFMCapp) che terrà una relazione sul tema “La misericordia: testimonianza e missione della Chiesa oggi”.
Fra Antonio Ramina (OFMConv) interverrà, alle 16.45, su “Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso” (Lc 6,36). La Misericordia: concetto chiave della Rivelazione e dell’esperienza cristiana”.
Alle 17.30 le conclusioni del Preside fra Dinh Anh Nhue Nguyen (OFMConv)

InfoPontificia Facoltà Teologica San Bonaventura – Collegio Internazionale Seraphicum; Via del Serafico, 1 – 00142 Roma; Tel. 06-515031 – www.seraphicum.org

ARTICOLO DI: Paolo Floretta

“Fra Paolo Floretta è francescano conventuale. Laureato in filosofia e psicologia, è specializzato in psicoterapia. Ha lavorato al Messaggero di sant’Antonio, seguendo per alcuni anni lo sviluppo del web e il suo uso in chiave pastorle. Ha insegnato presso la Facoltà Teologica del Triveneto e si occupa di formazione e accompagnamento psicoterapeutico. Sta concludendo la specializzazione in teologia spirituale. Con don Marco Sanavio ha pubblicato Webpastore.it (EMP 2010).”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio