Lc 10,1-9

DOMENICA IV DEL TEMPO ORDINARIO – C – 3 LUGLIO 2022

DOMENICA IV DEL TEMPO ORDINARIO – C – 3 LUGLIO 2022

In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni luogo dove si stava per recare. Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi coloro che vi lavorano! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi chi lavori nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate,
prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di ciò che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra. Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano e dite loro: “È vicino a voi il Regno di Dio”». Luca 10,1-9

Dio ha mandato suo Figlio come Agnello e Cristo manda come agnelli i suoi discepoli. L’invio in missione – compito di ogni battezzato – non è una passeggiata trionfale e non sono ammessi altri appoggi e sicurezze che la piccolezza, la povertà, la debolezza. Tutt’altro che spiegamento di mezzi o efficienza di tecniche! Non siamo mandati a vincere il mondo, perché il mondo è già stato vinto attraverso la Pasqua di Cristo. L’Agnello di cui parla l’Apocalisse al cap. 5 è immolato, sgozzato, ma ritto in piedi, risorto, trionfante; è Lui il vincitore, il grande protagonista della storia umana. Anche la nostra presenza nel mondo è dunque pasquale: si tratta di incontrare gli uomini nelle loro situazioni quotidiane e testimoniare come si possono affrontare queste situazioni con la novità di Cristo. «Io metterò le mie forze al vostro servizio e sarò un Dio di infinita dolcezza. […] Non siate servi ma vincitori: andate oltre l’odio dei vostri nemici, molto oltre, perché le vostre lacrime hanno preparato le vie del Signore.» (Alda Merini) È l’essere associati alla croce di Cristo che salva il mondo. La somiglianza a Lui è già missione.

Non si può nascondere il dono che abbiamo ricevuto dal Signore: Egli stesso ci manda ai nostri fratelli. «Consideriamo la nostra vocazione, diceva Francesco: Dio, nella sua misericordia, ci ha chiamati non solo per la nostra salvezza, ma anche per quella di molti altri. Andiamo dunque, esortando tutti, con l’esempio più che con le parole, a fare penitenza dei peccati e a ricordarsi dei comandamenti di Dio. Non abbiate paura di apparire piccoli e senza cultura, ma abbiate fiducia nel Signore, che ha vinto il mondo!». E i frati andavano, fedeli alle sue ammonizioni, e annunciavano ovunque la pace, esortando tutti ad amare e a temere il Signore (cfr. FF 1440). Come va la nostra fede? È “in uscita”, ogni giorno?

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio