Lc 5,27-32

Sorgente di vita 

Sorgente di vita 

Sabato dopo le Ceneri
Is 58,9-14 Sal 85 Lc 5,27-32

La profezia di Isaia ci dice che ogni credente, praticando la giustizia,  diviene come la sorgente che irriga il giardino. La vita che sgorga dentro  di lui diventa sorgente di vita anche per gli altri. E la prima giustizia da  fare è rispettare il sabato, cioè riconoscere che siamo creature che  riceviamo in dono la creazione. La prima giustizia da fare è riconoscere  l’amore gratuito con cui siamo amati e fermarci per goderne e rendere  grazie.
Così Levi, lasciandosi guardare da Gesù e mettendosi in moto sulla sua  Parola, è un esempio di chi pratica la giustizia.
Il Signore ha lo sguardo rivolto verso di noi. Se lo accogliamo, il nostro  cuore malato che opprime, punta il dito e parla empio, viene guarito e  trasformato pian piano in un cuore aperto, libero, sempre più capace di  ricevere e dare amore.  

Ti guiderà sempre il Signore… sarai come un giardino irrigato e come una sorgente le cui acque non inaridiscono. 

Dalle Ammonizioni [FF 170]
Beato quel religioso che non ha giocondità e letizia se non nelle  santissime parole e opere del Signore e, mediante queste, conduce gli  uomini all’amore di Dio con gaudio e letizia.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio