Lc 3,15-16.21-22

DOMENICA 9 GENNAIO 2022 – BATTESIMO DI GESÙ

DOMENICA 9 GENNAIO 2022 – BATTESIMO DI GESÙ

Luca 3,15-16. 21-22
In quel tempo, poiché il popolo era in attesa e tutti  si domandavano in cuor loro, riguardo a Giovanni, se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: “Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me, al quale io non son degno di sciogliere neppure il legaccio dei sandali: costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco”. Quando tutto il popolo fu battezzato e mentre Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea, come di colomba, e vi fu una voce dal cielo: “Tu sei il mio Figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto”.

Il Battesimo di Gesù nel Giordano, a opera di Giovanni Battista, segna l’inizio ufficiale del Suo Ministero. La voce dal cielo e lo Spirito Santo nelle sembianze di colomba sigillano quel momento confermando che la missione di Gesù ha origine divina, anzi ne chiarisce l’identità: il Figlio prediletto, molto amato. Gesù ha trascorso 30 anni nel nascondimento e nella vita ordinaria a Nazaret, preparandosi a quell’inizio solenne che lo porterà poi per le strade della Palestina ad annunciare la Buona notizia, guarendo e incamminandosi verso il dono totale di sé stesso sulla croce. Talvolta a noi manca l’attesa paziente, il discernimento, la preghiera silenziosa e privata, per prepararci a scelte decisive. Chiediamo al Signore il dono di prepararci al momento in cui Egli ci chiederà di impegnarci per Lui.

La Cattedrale di San Rufino in Assisi non ha, rispetto alla maestosa Basilica di San Francesco, di Santa  Chiara e alla Porziuncola, i segni della sublime arte del ‘300 e del ‘400. Ma, non di meno, conserva una reliquia insigne, che si può ammirare anche oggi, e  bisogna dire, da cui tutto è cominciato. Si tratta del fonte battesimale dove hanno ricevuto il Battesimo Francesco e Chiara, san Gabriele dell’Addolorata e, secondo la tradizione, l’imperatore Federico II. La santità del Poverello di Assisi ha mosso il primo passo qui, quando il figlio di Pietro di Bernardone e di Madonna Pica è entrato nella comunità cristiana e ha potuto chiamarsi a pieno titolo figlio di Dio. Francesco costruirà con la Grazia di Dio il Suo cammino spirituale, a partire da questa prima pietra solida che ciascuno di noi ha ricevuto in dono: lavarci dal peccato originale, ricevere l’unzione dei figli di Dio, poter far parte della famiglia dei credenti. Fare memoria del nostro Battesimo ci aiuta a ricordarci questo immenso dono che è al tempo stesso un impegno di fedeltà.

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio