Gv 1,1-18

DOMENICA 2 GENNAIO 2022 – II Domenica dopo Natale – SS. BASILIO E GREGORIO NAZIANZENO VESCOVI PADRI DELLA CHIESA

DOMENICA 2 GENNAIO 2022 – II Domenica dopo Natale – SS. BASILIO E GREGORIO NAZIANZENO VESCOVI PADRI DELLA CHIESA

Giovanni 1,1-5.9-14
In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.

Possiamo paragonare il Prologo del Vangelo di Giovanni a un grande portale che si apre per farci entrare nel Mistero. Ogni parola di questo stupendo testo viene poi ripresa dal Vangelo per essere raccontata con la vita di Gesù, le Sue parole, i segni che Egli compie. Al centro di tutto vi è la frase che condensa la teologia dell’Incarnazione: “Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a  noi”. Giovanni parla di carne per indicarci la realtà umana nella sua dimensione più concreta, reale: “quello  che abbiamo visto, che abbiamo toccato, il Verbo della Vita”. Il Figlio di Dio non viene tra noi come turista, di passaggio, ma “abita in mezzo a noi”, cioè condivide il nostro cammino, la fatica, il dolore… e lo trasforma con la Sua presenza, lo trasfigura assumendo la nostra umanità per redimerla.

Francesco d’Assisi ha messo al centro della Sua contemplazione l’umanità del Figlio di Dio. Attraverso di Lui si opera nella cultura medievale il passaggio dalla contemplazione del Cristo Glorioso, regnante, impassibile, al Cristo uomo sofferente con il quale si può condividere il dolore. Negli affreschi della Basilica di Assisi Francesco è presente nella Crocifissione insieme alla Maddalena e alla Madre di Gesù. Egli è un contemporaneo della Passione di Cristo perché vuole sentirla nelle Sue membra e nel Suo cuore. E il Signore gli farà la grazia di accogliere questo Suo desiderio nel dono delle stimmate sulla Verna. Egli leggeva e rileggeva il libro del Crocifisso, per capire il grande amore di Gesù verso di noi.

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio