Mt 21,23-27

Convenienza o verità?

Convenienza o verità?

Lunedì III Settimana di Avvento
Nm 24,2-7.15-17   Sal 24   Mt 21,23-27
Santa Lucia, vergine e martire – memoria

“Con quale autorità?” Chiedono i capi dei sacerdoti e gli anziani. “Il Battesimo di Giovanni da dove veniva?” risponde Gesù. E i suoi interlocutori ragionano fra loro ed esitano, non sanno decidersi. Finiranno per non rispondere e quindi non ottenere risposta a loro volta. È semplice per noi riconoscere che questi uomini non cercavano la verità, quanto piuttosto l’autorità, il potere… anche a costo di andare oltre l’evidenza. L’esempio di Balaam, narrato nel libro dei Numeri, ci riporta un’esperienza differente. Egli era un uomo “dall’occhio penetrante” perché rispondeva alle domande “secondo quanto gli diceva il Signore” (Nm 22,8) e in base a questo prendeva le sue decisioni.
La mancanza di sincerità crea confusione, ci porta a esitare e a non trovare la verità che desideriamo e di cui abbiamo bisogno per decidere, per scegliere. Alla luce della Parola di oggi possiamo chiederci: Con quale cuore cerco il Signore? 

“Scrutami Signore e conosci il mio cuore, provami e conosci i miei pensieri, vedi se percorro una via di menzogna e guidami sulla via della vita” (Sal 139, 23-24)

Dalle Ammonizioni [FF 165]
Beati i puri di cuore, poiché essi vedranno Dio. Veramente puri di cuore sono coloro che disdegnano le cose terrene e cercano le  cose celesti, e non cessano mai di adorare e vedere il Signore Dio, vivo e vero, con cuore e animo puro.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio