Gv 1,1-18

Accogliamo Gesù

Accogliamo Gesù

Venerdì 31 dicembre, VII giorno fra l’Ottava di Natale
1Gv 2,18-21 Sal 95    Gv 1,1-18

San Giovanni, nell’Inno con cui inizia il Vangelo, ci parla di Gesù come Parola e come Luce. “Eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi,e i suoi non lo hanno accolto”. Questo ci dice che abbiamo la possibilità di scegliere nella libertà se credere in Lui o no e che questo incide, decide della nostra esistenza perché se non lo accogliamo perdiamo l’esperienza della figliolanza. La vita con Gesù, alimentata dalla sua Parola, dalla preghiera, dai sacramenti ci permette di diventare figli perché Gesù ci parla del Padre e condivide nello Spirito Santo questo dono.
Rifiutando Gesù, non stando alla sua presenza, rifiutiamo la possibilità di avere tutti i benefici del Padre che è nei cieli, che solo è misericordioso, gentile, buono, attento ai nostri bisogni ma anche e soprattutto ai nostri desideri più profondi. 

O Padre buono, in questo ultimo giorno dell’anno vogliamo fare memoria della tua amorevole presenza e umilmente ringraziarti.

Da laudi e preghiere [FF 265]
Onnipotente, santissimo, altissimo e sommo Iddio,
ogni bene, sommo bene, tutto il bene, che solo sei buono,
fa’ che noi ti rendiamo ogni lode, ogni gloria,
ogni grazia, ogni onore, ogni benedizione e tutti i beni.
Fiat! Fiat! Amen.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio