Mt 23,13-22

Corretti per amore

Corretti per amore

Lunedì XXI Settimana del Tempo Ordinario
1Ts 1,1-5.8b-10    Sal 149     Mt 23,13-22

Gesù è il Figlio di Dio e insieme un uomo appassionato del bene. Per questo soffre nel vedere il modo di vivere degli scribi e i farisei. Loro sono “stati scelti da Dio” per guidare il popolo a conoscere l’amore di Dio. Hanno ricevuto molto, ma invece di riconoscere e condividere il dono ricevuto, vivono nella doppiezza, e usano delle cose di Dio per il proprio tornaconto. Per questo Gesù usa con loro parole così dure. Anche noi, come loro, e come i cristiani di Tessalonica, siamo stati scelti da Dio. E anche noi possiamo cadere in doppiezze e ipocrisie. Lasciamo, allora, che queste parole di Gesù risuonino nel nostro cuore, perché facciano verità in noi. Permettiamo al Signore di correggerci, senza perdere fiducia e speranza, ricordando che “il Signore corregge colui che egli ama e percuote chiunque riconosce come figlio” (Eb 12,6).

Donaci Signore un cuore semplice, che tema il tuo nome.

Dalla Regola non bollata [FF 59]
E guardiamoci bene dalla malizia e dall’astuzia di Satana, il quale vuole che l’uomo non abbia la sua mente e il cuore rivolti al Signore Dio, e girandogli intorno desidera distogliere il cuore dell’uomo con il pretesto di una ricompensa o di un aiuto, e soffocare la parola e i precetti del Signore dalla memoria.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio