Gv 15,26-16,4

Date testimonianza

Date testimonianza

Lunedì VI Settimana di Pasqua
At 16,11-15 Sal 149 Gv 15,26-16,4

Gesù, affinché noi conoscessimo l’amore del Padre, ci ha amati fino alla fine, fino al dono estremo di sé. Questa è la verità che lo Spirito Santo testimonia nel nostro cuore. E anche noi, dice Gesù, dobbiamo dare testimonianza di questo amore ricevuto. La parola “testimoniare” traduce il greco “martireo” e questo ci aiuta a cogliere che si tratta di lasciar trasparire, attraverso il dono della nostra vita, l’amore che abbiamo ricevuto. La quotidianità, le scelte, le prove, ordinarie e straordinarie che la vita ci pone davanti sono il terreno dove amarci gli uni gli altri così come siamo stati amati. E se davvero cammineremo così, dietro a Gesù, siamo certi che andremo incontro, come Lui, a qualche genere di persecuzione. Questo non ci deve scandalizzare o scoraggiare. Gesù ce lo ha già detto, perché sapessimo come Lui confidare nel Padre e nello Spirito Santo.

Spirito Santo, vieni e rendici sempre più capaci di donare la vita come Gesù

Dalle Ammonizioni [FF 155]
Guardiamo con attenzione, fratelli tutti, il buon pastore, che per salvare le sue pecore sostenne la passione della croce. Le pecore del Signore l’hanno seguito nella tribolazione e nella persecuzione, nella vergogna e nella fame, nell’infermità e nella tentazione e in altre simili cose, e per questo hanno ricevuto dal Signore la vita eterna. Perciò è grande vergogna per noi, servi di Dio, che i santi hanno compiuto le opere e noi vogliamo ricevere gloria e onore con il solo raccontarle.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio