Un semplice pezzetto di corda. Diario di un francescano in Marocco

Un semplice pezzetto di corda. Diario di un francescano in Marocco

«Gesù non ci ha scelti e mandati perché diventassimo i più numerosi! Ci ha chiamati per una missione. Ci ha messo nella società come quella piccola quantità di lievito: il lievito delle beatitudini e dell’amore fraterno. […] La nostra missione non è determinata dal numero o dalla quantità di spazi che si occupano, ma dalla capacità di generare e suscitare cambiamento, stupore e compassione; dal modo in cui viviamo come discepoli di Gesù in mezzo a coloro dei quali noi condividiamo il quotidiano…». Queste parole di papa Francesco costituiscono la presentazione ideale di fra Joël Colombel, francescano sacerdote, partito per il Marocco a 18 anni, nel 1949, e ivi rimasto sino alla morte, nel 2000. Una vita di umile servizio ai frati, alla piccola Chiesa e alle tante persone di qualunque religione che hanno apprezzato in lui un autentico fratello. Attraverso un dialogo approfondito, il libro ci aiuta ad entrare nel segreto di una vita piena di incontri, di semplicità e di gioia.

Stéphane Delavelle (a cura), Un semplice pezzetto di corda. Diario di un francescano in Marocco (Missione viva 2), EBF, Milano 2020, pp. 192, € 14,00

ARTICOLO DI: Scaffale Francescano

“Uno scaffale virtuale dedicato alle pubblicazioni francescane, per essere informati. E per cedere alla tentazione di leggere...”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio