Domenica 10 febbraio 2019, V DEL TEMPO ORDINARIO

Domenica 10 febbraio 2019, V DEL TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo

Luca 5, 1-11
In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca. Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti». Fecero così e presero una quantità enorme di pesci e le loro reti quasi si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell’altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche fino a farle quasi affondare. Al vedere questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore». Lo stupore infatti aveva invaso lui e tutti quelli che erano con lui, per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere; d’ora in poi sarai pescatore di uomini». E, tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.

Dalle Fonti

Leggenda dei tre compagni 22: FF 1422
Quel buon prete guardava con simpatia Francesco appassionarsi al lavoro più che le sue forze non consentissero; e commosso, malgrado la propria indigenza, procurava di preparargli un vitto un po’ speciale, sapendo che a casa sua era vissuto nell’agiatezza. Invero, come l’uomo di Dio ebbe a confidare in seguito, nemmeno toccava i cibi che non gli andavano e spesso prendeva elettuari e confetture.

Alla vita

“Sulla tua Parola”: il discepolo fonda tutta la sua vita sulla potenza della Parola che lo chiama, che lo innamora e lo seduce. La Parola di Gesù ha tutta la potenza del “dabar” della Genesi, è una parola che opera quello che dice, che realizza ciò che promette, che porta a compimento l’opera che inizia nella vita del chiamato. Se il discepolo non oppone ostacoli con i suoi tentennamenti, con le sue paure, con le sue debolezze, con i suoi peccati, la Parola lo porta al largo, gli fa sperimentare un’abbondanza che straborda ogni umana previsione. Ma la potenza della Parola va ben oltre; ogni possibile ostacolo posto al suo percorso dal nostro limite, perfino dal nostro peccato, viene come utilizzato dalla Parola stessa per dispiegare e manifestare tutta la Sua potenza. Paolo si sentirà dire: “nella tua debolezza si manifesta pienamente la mia forza”. Tutto viene assunto e trasformato, tutto viene utilizzato, tutto, direbbe sempre Paolo, concorre al bene di chi è stato chiamato. “Sulla tua Parola”….diviene per il discepolo come una preghiera del cuore, un mantra sorgente di pace.

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio