Lc 9,57-62

Liberi e generosi sui passi del Maestro

Liberi e generosi sui passi del Maestro

Mercoledì XXVI Settimana del Tempo Ordinario Gb 9,1-12.14-16   Sal 87   Lc 9,57-62 San Girolamo sacerdote e dottore della Chiesa Gesù cammina per la strada. L’evangelista Luca, pochi versetti prima, ci spiega che proprio qui “prende la ferma decisione di mettersi in cammino per Gerusalemme” (9,51). Il discepolo attinge forza a questa generosità e fermezza del Maestro. Non cerca un nido caldo, né si rifugia nella cerchia ristretta e rassicurante dei… Continua

Gv 1,47-51

Il cielo è aperto

Il cielo è aperto

Martedì XXVI Settimana del Tempo Ordinario Dn 7,9-10.13-14   Sal 137   Gv 1,47-51 Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele, festa La liturgia ci dona di ricordarci degli angeli o, meglio, del servizio che gli angeli offrono al Figlio dell’uomo e a ciascuno di noi. Nella profezia del profeta Daniele leggiamo che “mille migliaia lo servivano e diecimila miriadi lo assistevano”. È bello sapere che esistono così tante persone talmente intime a Dio da… Continua

Lc 9,46-50

Chi accoglie è il più grande

Lunedì XXVI Settimana del Tempo Ordinario Gb 1,6-22  Sal 17   Lc 9,46-50 La grandezza dell’uomo non si basa su un confronto fra uomo e uomo, ma sta nel riconoscersi per quello che si è: piccoli e benedetti da Dio. Ai discepoli, che chiedono chi fra loro sia più grande, Gesù parla di “accoglienza”. Chi accoglie anche un solo bambino accoglie Gesù, e chi accoglie Gesù accoglie Dio stesso. La grandezza… Continua

Domenica 27 settembre 2020, XXVI TEMPO ORDINARIO

Domenica 27 settembre 2020, XXVI TEMPO ORDINARIO

Dal Vangelo Matteo 21, 28-32 In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna”. Ed egli rispose: “Non ne ho voglia”. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: “Sì, signore”. Ma non… Continua

Mt 21,28-32

sì, no, forse

sì, no, forse

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna”. Ed egli rispose: “Non ne ho voglia”. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: “Sì, signore”. Ma non vi andò. Chi dei due… Continua

Lc 9,43-45

Fragilità amata

Sabato XXV Settimana del Tempo Ordinario Qo 11,9 – 12,8 Sal 89 Lc 9,43b-45 Quando si tratta di pensare alla fatica, al dolore, anche noi, come i discepoli, stentiamo a capire. Questo lato della vita non ci piace, lo fuggiamo, e a volte fingiamo che esso non ci riguardi. L’autore del Qoelet, invece, guarda in faccia la realtà fragile dell’uomo e ammonisce: «Ricòrdati del tuo creatore nei giorni della tua… Continua

Maria Luigia Velotti, fondatrice delle suore Francescane adoratrici della Santa Croce

Maria Luigia Velotti, fondatrice delle suore Francescane adoratrici della Santa Croce

Maria Luigia Velotti — che viene beatificata a Napoli sabato mattina, 26 settembre — è una singolare figura di quella stagione di santità fiorita nel corso dell’Ottocento nella Chiesa di Napoli, a cui contribuì in maniera efficace l’azione pastorale del venerabile cardinale Sisto Riario Sforza, arcivescovo negli anni1845-1877. La vicenda umana della nuova beata si dispiega negli ambiti più umili della scala sociale. I casali di Soccavo, Sirico di Nola,… Continua

Lc 9,18-22

Dono dall’alto

Venerdì XXV Settimana del Tempo Ordinario Qo 3,1-11 Sal 143 Lc 9,18-22 Il Signore, dopo aver pregato il Padre, rivolge una domanda fondamentale ai suoi discepoli. Chi stanno seguendo? E perché? Quali aspettative hanno nei suoi confronti? “Chi è dunque costui?”, si erano già domandati gli apostoli impauriti davanti alla tempesta sedata. Ma ora Pietro si fa portavoce dei suoi compagni e dichiara Gesù “Il Cristo di Dio”. È nella… Continua

Lc 9,7-9

Guardare per cambiare

Giovedì XXV Settimana del Tempo Ordinario Qo 1,2-11 Sal 89 Lc 9,7-9 Il re Erode ci offre l’occasione per verificare come guardiamo. Erode, chiuso nel suo palazzo, chiuso nelle sue questioni, prova una superficiale curiosità nei confronti di Gesù di cui ha sentito tanto parlare. Non sapeva cosa pensare di lui, sul quale si facevano molte ipotesi. Ma come può Erode vedere Gesù? Gesù si vede con un occhio limpido,… Continua

Francesco. Alla scuola della povertà

Francesco. Alla scuola della povertà

Questo libro d’arte conduce il lettore a una ricerca nel profondo dell’anima, alla contemplazione di una delle figure più importanti dell’umanità indicando una via d’accesso alla scuola della povertà. Una via per giungere a una maggiore libertà del cuore, a un rinnovato amore di Cristo e a una unione solidale con il creato. Anche attraverso il fallimento: alla fine della sua vita Francesco era ammalato, quasi completamente cieco e consapevole… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio