Tutti gli articoli relativi a
Lc 18,35-43


Lc 18,35-43

Povertà maestra di virtù

Lunedì XXXIII Settimana Tempo Ordinario 1Mac 1,10-15.41-43.54-57 62-64   Sal 118   Lc 18,35-43 Nel Vangelo di oggi, il cieco che mendicava, un uomo limitato e povero, ci insegna cosa significa vigilare. È seduto ai margini della strada, ma è attento a tutto ciò che accade intorno a lui. Mendica perché il suo limite non gli permette altro, ma non è sfiduciato e tiene vivo il suo desiderio di tornare… Continua

Lc 18,35-43

Passa Gesù

Passa Gesù

Lunedì XXXIII Settimana del Tempo Ordinario 1 Mac 1,10-15.41-43.54-57.62-64 Sal 119 Lc 18,35-43 La Parola oggi ci annuncia: «Passa Gesù, il Nazareno!». E il cieco di Gerico ci insegna come ascoltarla: dalla prontezza della sua risposta, del suo gridare, comprendiamo come il suo stare seduto non fosse un perdere tempo, ma un atteggiamento vigilante, di chi attende con speranza l’occasione per cambiare vita. Così, quando sente che si sta avvicinando… Continua

Lc 18,35-43

I “passi” del discepolo

Lunedì XXXIII Settimana del Tempo Ordinario Ap 1,1-5a; 2,1-5a   Sal 1        Lc 18,35-43 Nel cieco di Gerico possiamo vedere l’immagine del vero discepolo, colui che vive i diversi aspetti presenti nell’insegnamento di Gesù. Egli è seduto e in una condizione di povertà, ma non si chiude in se stesso: è in ascolto vigilante di ciò che accade dentro e intorno a lui. Così, quando sente che si sta avvicinando Gesù,… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio