Tutti gli articoli relativi a
Gv 14,27-31


Gv 14,27-31

Il lavoro della pace

Il lavoro della pace

Martedì V Settimana di Pasqua At 14,19-28 Sal 144 Gv 14,27-31 «Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi». La pace di Gesù è una persona, è il suo Spirito. Ecco perché il mondo non la può dare. E, per questo, noi non possiamo attenderla come se dipendesse dal pacifico corso dei nostri impegni, dall’assenza di contraddizioni e… Continua

Gv 14,27-31

Benevolenza irrevocabile

Benevolenza irrevocabile

Martedì V Settimana di Pasqua At 14,19-28   Sal 144   Gv 14,27-31 La parola “pace” nella Scrittura, è sinonimo di pienezza della vita umana, della gioia, della libertà e dell’amore; comprende il desiderio dell’integrità del corpo, pienezza di bene nel rapporto con Dio, con gli altri e con sé stessi. Gesù ci lascia la sua pace perché Gesù è diventato per noi il sì immutabile di Dio al mondo. Quando Gesù dice «Vi… Continua

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio