Gv 17,11-19

Custoditi e consacrati

Custoditi e consacrati

Mercoledì VII Settimana di Pasqua
At 20,28-38   Sal 67   Gv 17, 11-19
San Giustino martire, memoria

La gioia più grande di Gesù è sapersi amato dal Padre. Ma Lui e il Padre non si chiudono in un rapporto esclusivo. Anzi, il Figlio, dialogando con il Padre, non fa altro che parlargli di noi, perché desidera coinvolgerci in questa comunione d’amore.
A volte capita che, per le persone importanti, proviamo una certa gelosia o la paura di perdere “l’esclusiva” della relazione. Gesù invece ci insegna a condividere quel bene che ci rende felici, e desiderarlo anche per altri. Pensando a noi, prega il Padre dicendo: “custodiscili, consacrali”. Custodire: è la cura dolce e affidabile del papà verso i figli. Consacrare: è l’azione di Dio che riserva per sé qualcuno, per creare con lui una relazione profonda e ricca di frutti. Il Libro degli Atti racconta che Paolo saluta gli anziani di Efeso dicendo: Vi affido a Dio e alla parola della sua grazia”. L’amore vero non imprigiona né costringe, ma si apre e condivide la gioia.

Padre santo, consacraci nella verità e custodiscici nel tuo amore.

Dalle Laudi e Preghiere [FF 262]
Il Signore ti benedica e ti custodisca, mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te. Rivolga verso di te il suo sguardo e ti dia pace. Il Signore benedica te, frate Leone.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio