Lc 11,1-4

Come anche noi…

Mercoledì XXVII Settimana del Tempo Ordinario
Gio 4,1-11   Sal 85   Lc 11,1-4

Il perdono donato al fratello non è un gesto di gentilezza, una concessione dovuta al nostro buon cuore. Ma è uno stile che impariamo man mano sperimentiamo la gioia del perdono immeritato di Dio. Nessuno di noi è giusto. Ma tutti noi siamo giustificati per la misericordia del Padre che si manifesta nella vita del Figlio Gesù. Ecco perché siamo anche noi chiamati a perdonare: prontamente, gratuitamente. Proprio perché gratuitamente e continuamente perdonati. Quando in noi si affacciano sentimenti di rivalsa, di ripicca, quando ci sentiamo spinti da una punta di vendetta, siamo ciechi. Perché “uccidiamo” l’altro e non vediamo la pazienza infinita che Dio usa con noi. Vigiliamo attentamente, allora, sul nostro cuore, impariamo a stare con ciò che ci fa soffrire. Saremo più comprensivi, meno intransigenti verso gli altri, perché il Padre è molto comprensivo con noi.

Grazie Padre per la sola condizione che ci poni per essere perdonati da Te: che ci riconciliamo sinceramente con i fratelli.

Dalle Laudi e Preghiere [FF 276]
O alto e glorioso Dio,
illumina le tenebre de lo core mio.
E damme fede diritta,
speranza certa e carità perfetta,
senno e cognoscimento, Signore,
che faccia lo tuo santo e verace comandamento.
Amen.

ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio