DOMENICA 3 GENNAIO 2021, SS. NOME DI GESÙ

DOMENICA 3 GENNAIO 2021, SS. NOME DI GESÙ

Dal Vangelo

In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.

Commento biblico

Il prologo di Giovanni ci riporta indirettamente al prologo della Genesi: in principio fu la luce. Oggi quella luce diventa parola; in Gesù quella luce e quella parola diventano carne, uomo. In ciascuno di noi tutto ciò è chiamato a diventare gesto. Così è avvenuta nella nostra carne la rivelazione totale del Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe. Enzo Bianchi scrive: “Così Dio si è donato a noi, si è dato all’umanità, si è unito alla creazione, perché l’aveva creata per amore, un amore mai venuto meno, ma sempre rinnovato in tutta la storia”. La cosa più bella è che questa parola, che si fa carne, è una parola d’amore, tra le parole più urgenti oggi. Dio solo sa di quanto amore c’è bisogno oggi nel mondo, tutti ne viviamo l’urgenza. A volte pensiamo di aver bisogno di questo amore, ma se invece iniziassimo a donarlo? Avverrebbe il miracolo: l’amore che si fa carne. Una consapevolezza ci guidi: la vita è il trionfo dell’improbabile, il miracolo dell’imprevisto, l’eterna e quotidiana sorpresa di Dio. Più ci facciamo accoglienti dinanzi alla vita, più essa ci
sorprenderà.

Commento francescano

Un episodio nella vita di san Francesco ci aiuta a commentare il Vangelo e la festa di oggi. In un tempo in cui gli araldi e banditori annunciavano gli editti in nome dell’Imperatore, del Re, del Vescovo o di messer lo papa, l’«Araldo del gran Re» Francesco (cfr. FF 346) avvia il proprio progetto di vita evangelica, la sua Regola approvata dalla Chiesa, invocando il nome del Signore: «Nel nome del signore! incomincia la vita dei frati minori»” (FF 74). «Ascoltando il nome di lui, adoratelo con timore e riverenza proni a terra: Signore Gesù Cristo, Figlio dell’Altissimo è il suo nome, che è benedetto nei secoli» (Lettera a tutto l’Ordine, FF 215). Quello di san Francesco non è un atteggiamento poetico, ma è l’atteggiamento di chi desidera incarnare la bellezza e la dolcezza del nome stesso di Dio.

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio