Mt 23,1-12

Madre che dice…e fa

Madre che dice…e fa

Sabato XX Settimana del Tempo Ordinario
Ez 43,1-7a     Sal 84    Mt 23,1-12
Beata Vergine Maria Regina, memoria

Gesù si esprime duramente contro la cattiveria di chi dice e non fa. Desidera che si convertano coloro che spadroneggiano sulle persone loro affidate. Questi, attenti solo a ricevere onori, non hanno a cuore i fardelli e le sofferenze che pesano sulla vita degli altri. “…Non vogliono muoverli neppure con un dito!” Contro di questi, il Signore ha parole molto severe.
Oggi la Chiesa fa memoria della Beata Vergine Maria Regina. Dice Papa Francesco che “Maria non è una regina distante che siede in trono, ma la Madre che abbraccia il Figlio e, con Lui, tutti noi suoi figli. È una Madre vera, con il volto segnato, una Madre che soffre perché prende davvero a cuore i problemi della nostra vita”. Maria dice e fa: dice il suo “sì” a Dio e, lungo tutto il suo cammino, fa la sua volontà. Dal cielo continua a fare tanto per noi, perché intercede continuamente presso Dio e custodisce la vita di chi si affida al suo cuore di madre.

Maria Regina, regna sulla nostra vita, insegnaci a servire i fratelli e a portare silenziosamente i pesi gli uni degli altri.

Dalle Laudi e Preghiere [FF 259]
“Ave Signora, santa regina, santa Madre di Dio, Maria che sei vergine fatta Chiesa ed eletta dal santissimo Padre celeste, che ti ha consacrata insieme col santissimo suo Figlio diletto e con lo Spirito Santo Paraclito; tu in cui fu ed è ogni pienezza di grazia e ogni bene. Ave, suo palazzo, ave, suo tabernacolo, ave, sua casa. Ave, suo vestimento, ave, sua ancella, ave, sua Madre”.

Comunità francescana delle sorelle
ARTICOLO DI: Comunità francescana delle sorelle

“Siamo sorelle francescane... Sorelle perché condividiamo la gioia della consacrazione totale della nostra vita a Dio, vivendo insieme in comunità. Nell'apostolato e nella laicità della vita ordinaria, desideriamo essere sorelle di tutti testimoniando e aiutando a conoscere la consolazione di Dio per ciascuno. Francescane perché ci piace e cerchiamo di imitare il modo semplice e radicale di seguire il Signore Gesù che San Francesco e Santa Chiara ci hanno indicato. "Pane e Parola" è una preghiera che abbiamo scelto di vivere accanto alle lodi mattutine. Il Vangelo del giorno, pregato e meditato comunitariamente davanti a Gesù Eucaristia, è per noi il mandato quotidiano che ci incoraggia e sostiene nel vivere la nostra vocazione. Nello spirito di comunione e collaborazione con i frati, accogliamo volentieri l'invito a condividere il testo che prepariamo ogni giorno per questa preghiera. www.comunitasorelle.org”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio