Lc 23,35-43

Domenica 24 novembre 2019, N.S. GESÙ CRISTO RE DELL’UNIVERSO

Domenica 24 novembre 2019, N.S. GESÙ CRISTO RE DELL’UNIVERSO

Dal Vangelo

Luca 23,35-43
In quel tempo, [dopo che ebbero crocifisso Gesù,] il popolo stava a vedere; i capi invece deridevano Gesù dicendo: «Ha salvato altri! Salvi se stesso, se è lui il Cristo di Dio, l’eletto». Anche i soldati lo deridevano, gli si accostavano per porgergli dell’aceto e dicevano: «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». Sopra di lui c’era anche una scritta: «Costui è il re dei Giudei». Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». L’altro invece lo rimproverava dicendo: «Non hai alcun timore di Dio, tu che sei condannato alla stessa pena? Noi, giustamente, perché riceviamo quello che abbiamo meritato per le nostre azioni; egli invece non ha fatto nulla di male». E disse: «Gesù, ricòrdati di me quando entrerai nel tuo regno». Gli rispose: «In verità io ti dico: oggi con me sarai nel paradiso».

Dalle Fonti

Leggenda di Santa Chiara 58: FF 3273
Una donna del castello di Bevagna, di nome Pleneria, avendo a lungo sofferto di una contrazione alle reni, non poteva camminare se non appoggiandosi a un bastone. Ma, pur con quel sostegno, non poteva raddrizzare il corpo incurvato e trascinava alla meglio, come poteva, i passi vacillanti. Un certo venerdì si fece portare alla tomba di santa Chiara: dove, pregando con tutta la devozione, ottenne in fretta quello che aveva domandato con fede. Il giorno seguente, sabato, completamente guarita tornò a casa coi suoi propri piedi, lei che era stata trasportata lì da altri.

Alla vita

Il re dei Giudei, quello che ha salvato altri, è inchiodato ad una croce: che strano trono… Chi lo deride pensa probabilmente a un altro tipo di regalità, molto più umana e orizzontale: la regalità di chi domina e soggioga gli altri, non quella di chi li serve! Che razza di re è uno che salva gli altri e non se stesso? Pensi di più a se stesso, scenda dalla croce, allora forse potremo credergli e accettarlo come nostro re perché nella nostra società chi è al vertice emerge prendendosi cura della propria persona, e in fondo lo fa per rappresentanza e non per sé… La persona giusta come re è quella che rappresenta i suoi sudditi: egoista lui, egoisti noi. Meglio che sia egoista anche lui, così non ci chiederà di cambiare, non penserà a proposte impegnative, non metterà le mani nei nostri portafogli, non ci scomoderà troppo. Meglio un re fatto a nostra immagine che il contrario, sarebbe troppo compromettente: se gli venisse in mente che regnare è servire, chiederebbe a noi di fare altrettanto. No, è meglio che salvi se stesso, o al massimo quelli come lui… almeno anche noi potremo continuare a farci gli affari nostri!

ARTICOLO DI: Momenti Francescani

“Momenti Francescani: La Parola nelle Parole. È la prima testata periodica edita in Italia a proporre la lettura quotidiana del Vangelo accompagnata da un commento biblico e uno francescano. Frate Leone annotava come il Santo avesse una particolare predilezione per la lettura ogni giorno del Vangelo. Il commento biblico lega la Parola e il messaggio di Cristo alla contemporaneità della vita. Lo sguardo francescano rappresenta un tesoro ancora a molti sconosciuto, oggi può essere un valido strumento per la conoscenza della figura storica, “psicologica” e spirituale di Francesco. Per l’uomo contemporaneo la testimonianza del Santo di Assisi rappresenta una finestra che gli offre un respiro più ampio e una risposta alle sue istanze. Vengono proposte per ogni giorno riflessioni che aiutano a vivere appieno nel segno di Cristo, attraverso un pensiero che attualizza la Parola con l’intento di scardinare posizioni del cuore dell’uomo odierno, a volte indurito e ‘zoppicante’. L’opera si rivolge agli appartenenti all’Ordine Francescano Secolare d’Italia, ai membri dell’intera Famiglia Francescana, e a tutti coloro che sono attirati dalla ricchezza e dalla profondità del Vangelo e della spiritualità francescana. Gli autori sono frati, provenienti da tutte le famiglia francescane, laici, appartenenti all’OFS e grandi esperti di francescanesimo. Momenti Francescani è un trimestrale edito dalla Custodia Generale del Sacro Convento dei Frati Minori Conventuali in Assisi. È possibile abbonarsi al seguente link: https://bit.ly/momenti_francescani”

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Registrati
Esegui Login
Messaggero di Sant'Antonio